Dillo a #TEO – Pontiggia e la certificazione romena: un Secondo Grado ROM?

Dillo a #TEO – Pontiggia e la certificazione romena: un Secondo Grado ROM?

Il caso Stefano Pontiggia continua a tenere banco: la patente di secondo grado conseguita con modalità anomale (potete leggere l’articolo a questo link); la autocertificazione mendace (sul possesso della patente di secondo grado) all’esame da tecnico giudicante MIPAAF (l’articolo a questo link); l’intervento del suo legale sui social (l’articolo a questo link) hanno portato il nome del cavaliere lombardo al centro delle cronache equestri e federali.

Abbiamo trovato nella casella mail della rubrica “Dillo a #TEO” il documento che segue. Si tratta della certificazione della F.E.R., Federazione Equestre Romena, che elenca i piazzamenti conseguiti da Pontiggia tra gennaio e maggio del 2016 in territorio romeno. Condividiamo questo documento con i nostri lettori.

c2713d2a-f4b9-4783-a95f-5128a346a7b3

Stefano Pontiggia non aveva i requisiti per il secondo grado; c’eravamo basati sulle informazioni in nostro possesso, ricavate dalla banca dati FISE: mai avremmo immaginato che avesse cercato fortuna all’estero, e neppure che avesse ottenuto risultati sportivi così brillanti.

Abbiamo fatto le nostre verifiche, così come – supponiamo – avrebbe dovuto fare il Comitato Regionale di appartenenza (per Pontiggia l’Umbria), prima di inviare la richiesta alla FISE centrale.

La F.E.R. non è a pari con la banca dati dei risultati dei concorsi ippici, ma ha un discreto archivio, seppure incompleto, dei concorsi ippici che si tengono sul territorio romeno. Abbiamo rintracciato 5 programmi su 7 dei concorsi ippici cui ha partecipato Pontiggia.

Le risultanze sono state desolanti.

Abbiamo quindi contattato il Segretario Generale della Federazione Equestre Romena, Sorin Soveja, firmatario del documento, il quale ha dichiarato che nel periodo in cui è stata rilasciata la certificazione era in convalescenza dopo un intervento e che aveva ripreso le proprie funzioni nell’aprile del 2017.

Naturalmente non abbiamo chiesto al S.G. romeno verifiche di alcun genere, perchè non spetta a #TEO farlo, bensì alla nostra F.I.S.E..

Di seguito le risultanze delle nostre ricerche (mezz’ora circa di Google). La lettura è molto semplice:

  • data e luogo del concorso;
  • piazzamenti dichiarati nella certificazione;
  • programma completo del concorso allegato in PDF;
  • immagini delle pagine del programma del concorso.

21-24 januarie 2016 CSN Prejmer (ROU)

1

 

AP-Prejmer-ianuarie-2016januarie 1januarie 2

In tutto il concorso non c’è stata una gara da 1 metro e 35. 

18-21 februarie 2016 CSN Prejmer (ROU)

2

Non abbiamo trovato traccia del programma di questo concorso ippico. Certo è che con il primo grado Pontiggia non avrebbe potuto partecipare ad una categoria da 1m. e 40.

11-13 martie 2016 CSN Prejmer (ROU)

3

Cupa-163-Plopi

MARZO 1MARZO2

Non corrispondono le formule delle gare giorno per giorno, i prontuari (la Romania aderisce ai prontuari FEI) e neppure la nomenclatura indicata nella certificazione.

14-17 aprilie 2016 CSN Adunatii Copaceni (ROU)

4

AP.-Regatul-Cailor-Spring-Tour-31.03.2016-17.04.2016

aprile 1aprile 2

Non corrispondono le categorie, le formule delle categorie e i prontuari.

21-24 aprilie 2016 CSN Tancabesti

5

equestriaprogram_1equestriaprogram_2

Non esistono categorie di altezza 1m. 35 in questo concorso.

5-8 Mai 2016 CSN Prejmer (ROU)

6

Non abbiamo trovato traccia del programma di questo concorso ippico.

L’esito della ricerca effettuata da #TEO solleva molti dubbi circa la veridicità della certificazione presentata in sede di richiesta del secondo grado da Stefano Pontiggia; il trasferimento nel periodo della richiesta in un Comitato Regionale, quello umbro, dove il curriculum sportivo del cavaliere lombardo non era conosciuto, è un ulteriore fattore che rende quantomai particolare i contorni di tutta la vicenda.

2017-09-25-PHOTO-00009484.jpg

Un’altra verifica che avremmo voluto fare, che però lasciamo agli organi di competenza, riguarda la licenza d’ospite, senza la quale mai Pontiggia avrebbe potuto partecipare a concorsi nazionali con continuità in territorio estero.

Esiste una licenza d’ospite a nome Stefano Pontiggia?

Il periodo di validità è da gennaio a maggio 2016?

Perchè Pontiggia non ha richiesto il secondo grado già a giugno, risolvendo così anche i problemi derivanti dalla autocertificazione fatta al MIPAAF?

L’auspicio è che la Federazione Italiana Sport Equestri faccia chiarezza sulla vicenda, per dare soddisfazione a tutti coloro che guadagnano sul campo le patenti F.I.S.E. a qualsiasi livello.

2017-09-25-PHOTO-00009486.jpg

Annunci

Un pensiero su “Dillo a #TEO – Pontiggia e la certificazione romena: un Secondo Grado ROM?

  1. Pingback: Epilogo Pontiggia. |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...