F.I.S.E. smentisce #TEO (e 2!)…#TEO rilancia.

F.I.S.E. smentisce #TEO (e 2!)…#TEO rilancia.

Alle 22:00 circa di ieri sera, sabato 20 gennaio 2018, la Federazione Italiana Sport Equestri, tramite la propria pagina Facebook ha diramato un comunicato stampa a smentire quanto esposto da #TEO nei post riguardanti la posizione della Presidente della Corte Federale d’Appello, Avvocato Alessandra Bruni, e la presunta annullabilità delle 11 sentenze in cui l’avvocato Bruni era Presidente della Corte, ut supra.

FISE

Partendo deal presupposto che pare veramente strano che la Federazione si preoccupi di contestare il post di #TEO  con tale urgenza da dover pubblicare un comunicato sabato sera alle 22:00, rileva in primis il fatto che chiunque abbia scritto il comunicato non conosce la differenza tra “pseudonimo” e “acronimo“. #TEO è acronimo di “The Equestrian Observer”, sicuramente non pseudonimo.

Alberto Moravia, per esempio, è pseudonimo di Alberto Pincherle.

F.I.S.E., o anche FISE, è acronimo di Federazione Italiana Sport Equestri (per chi di letterato ci legge, sappiamo anche noi che la vera definizione di acronimo è leggermente differente, coinvolgendo anche le sillabe, ma preferiamo rimanere sul basico e commerciale…grazie!).

Non è necessario parafrasare il comunicato, salvo evidenziare che di fatto, viene “scaricata” la responsabilità del controllo sulla Commissione Federale di Garanzia, terminando l’esposizione con un molto vago “NON RISULTA  A FISE CHE…”.

Per noi di #TEO, il fatto che l’Avvocato Alessandra Bruni sia tesserata F.I.S.E. non le permette sostanzialmente di poter essere un organo di giustizia federale (naturalmente in F.I.S.E.: nessuno le vieterebbe per esempio di ricoprire una stessa carica federale, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nella Federazione Italiana di Tiro con l’Arco).

D’altro canto, anche la Giurisprudenza sembra darci ragione:

(F. Verde, M.Sanino, Il diritto sportivo, CEDAM, 2015) Lo status di atleta viene acquisito proprio con «l’inserimento nell’ordinamento sportivo attraverso un vero e proprio atto formale di adesione che consente l’imputazione soggettiva dei risultati e l’inserimento nelle graduatorie sportive». Tale atto, denominato tesseramento o cartellinamento, è costituito dall’iscrizione del soggetto ad una associazione sportiva la quale iscrive lo stesso alla Federazione oppure dalla diretta iscrizione alla Federazione sportiva.

Viene poi sottolineato come attraverso questo atto “l’atleta acquista uno status e cioè diventa titolare di un fascio di rapporti giuridici che creano reciproci diritti ed obblighi nei confronti degli altri atleti, dell’associazione sportiva, della Federazione nazionale ed internazionale”.

“Il tesseramento, come evidenziato, è invece l’atto che lega una persona fisica alla FISE.”

Non siamo noi gli autori della citazione di F. Verde e M.Sanino fino al virgolettato sopra esposto: abbiamo estratto tali nozioni che vanno a specificare la natura giuridica del tesseramento avanti ad una Federazione Sportiva Nazionale da una sentenza della corte federale d’appello della Federazione Italiana Sport Equestri. Tale sentenza, che alleghiamo integralmente qui sotto per conoscenza dei lettori ha come Presidente della Corte e Relatore l’Avvocato Alessandra Bruni.

sentenza.jpeg

13-07-2017 Sentenza Procedimento dappello omissis N.R.G. CAS 02_17 GSN 02_17

gf

 

Annunci

Un pensiero su “F.I.S.E. smentisce #TEO (e 2!)…#TEO rilancia.

  1. Pingback: F.I.S.E. chiama, #TEO risponde. “Vero che…?” |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...