Bilancio 2018 – Numero degli atleti della F.I.S.E. in calo del 4,4 % dal 2017 al 2018.

Bilancio 2018 – Numero degli atleti della F.I.S.E. in calo del 4,4 % dal 2017 al 2018.
Unknown

Giacomo Casanova

Continuiamo il nostro viaggio nei meandri del Bilancio 2018, partendo dal dato più significativo che emerge dalla lettura del consuntivo al 31 dicembre: le statistiche del Tesseramento. Nel 2018 si registrano (sono numeri ufficiali della Federazione, ricavati dal sito federale):

  • 17 centri ippici in meno sul territorio nazionale;
  • 3.055 patenti in meno;
  • 1.540 tesserati in meno;
  • 4.858 atleti in meno.

Comunque la si giri, e da qualsiasi punto si osservi la situazione, il segno MENO la fa da padrone. Di seguito le statistiche dei tesseramenti rispettivamente del 2017 e del 2018.

Schermata 2019-08-07 alle 18.18.43Schermata 2019-08-07 alle 18.19.13

Il Presidente pro tempore – a.k.a. l’Innominabile – dribbla sapientemente l’argomento nella sua relazione al Bilancio, limitandosi a sciorinare dei simpatici grafici a torta e ricordando che nei ricavi della Federazione sono ricomprese le Quote di affiliazione e le Quote di tesseramento.

Schermata 2019-08-12 alle 14.35.53.png

L’Innominabile si dimentica però di dire che il Dato aggregato “TOTALE QUOTE DEGLI ASSOCIATI” risulta essere cresciuto nel 2018 di 122.263,89 euro, ma tale dato è chiaramente falsato dal fatto che all’interno delle Quote degli associati sono ricomprese le “MULTE E TASSE DI GARA”, che sono cresciute di più di 200.000 euro dal 2017 al 2018.

I dati sono riportati nella tabella che segue, e sono estratti dal bilancio consuntivo 2018, così come approvato dal CONI.

Schermata 2019-08-12 alle 14.27.36.png

In sintesi:

  • quote di affiliazione: – € 27.300
  • quote di tesseramento: – € 62.534
  • multe e tasse di gara: + € 201.750
  • diritti di segreteria: +€ 2.418
  • quote di iscrizione a corsi: + € 35.131
  • quote per licenze: – € 27.201

In parole povere, tutto ciò che riguarda la attività sportiva è calato dal 2017 al 2018, mentre per quanto riguarda sanzioni, tasse e diritti di segreteria, il trend è più che crescente. Fa specie che, se venisse esclusa la voce “Multe e tasse di gara”, che aumentano da un anno con l’altro di più di 200.000 euro, il risultato aggregato “Quote degli associati” risulterebbe in diminuzione.

Avanti tutta! Noi di #TEO riteniamo che anche alla luce di questi numeri, la dirigenza innominabile abbia intrapreso la guerra agli Enti di Promozione Sportiva, che l’ha vista tra l’altro perdente (leggi qui), per cercare di andare a pescare qualche migliaio di tesserati/patentati/atleti in più. Si cerca di raschiare il fondo del barile, con risultati che hanno avuto come conseguenza un danno finanziario rilevante, che è in attesa di essere quantificato.

gc

 

 

Annunci

Quote tesseramento 2018: aumenti che arrivano a sfiorare il 300%!

Quote tesseramento 2018: aumenti che arrivano a sfiorare il 300%!

Aumenti significativi delle quote tesseramenti per il 2018: sembra già svanita l’euforia delle promesse elettorali di Marco Di Paola, che a quasi un anno dal suo insediamento in Viale Tiziano 74, presenta il conto ai tesserati della Federazione Italiana Sport Equestri.

Le patenti Club aumentano del 50%, passando da 10 a 15 euro; il cambio di residenza sportiva aumenta del 150%, passando da 20 a 50 euro; la quota di iscrizione dei veterinari aumenta del 60%, passando da 50 a 80 euro; aumenta anche, passando da 70 a 80 euro la prima iscrizione al repertorio dei cavalli italiani iscritti al libro genealogico del MIPAAF.

Anche per gli istruttori federali senza autorizzazione a montare si registra un aumento del 33%: per il 2018 pagheranno 40 euro, invece che i 30 per il 2017.

Sono solo alcuni dei casi di aumento per quanto riguarda le quote Tesseramento 2018. Qui di seguito trovate l’esploso delle quote 2018: #TEO ha voluto confrontare i dati del 2018 con quelli del 2017 (con gli sconti da campagna elettorale) e con quelli del 2017 provenienti dalla gestione precedente.

Emblematico il caso dei soci sostenitori, che vedono schizzare il costo del tesseramento da 90 euro a 350! Quasi il 300% di aumento, semplicemente per scoraggiare la figura dei sostenitori della Federazione?

Emerge poi una assoluta novità, che abbiamo evidenziato con un riquadro rosso nelle slides che seguono: è stato inserito un tesseramento obbligatorio di 30 euro l’anno per proprietari di cavalli, soci di associazioni affiliate o aggregate, speaker, giudici di ogni categoria, segretari di giuria…l’impressione è che si stia e/o si voglia raschiare il fondo del barile.

Le caselle colorate in giallo stanno ad evidenziare gli aumenti; quelle in verde le riduzioni (è evidente come le riduzioni riguardino prettamente il mondo ludico-addestrativo, una “fissa” del Presidente Di Paola, a cui piace immaginare la FISE come un ente di promozione sportiva.

Non abbiamo volutamente analizzato in questa sede le problematiche inerenti le Affiliazioni, perché c’è in effetti moltissimo da dire, e non è questa la sede.

Forse è il caso che il mondo equestre cominci a fare qualche valutazione su codesto Presidente e il suo Consiglio.

quote 01

quota

quote 03

quote 04