A.G.C.M. – Non rimane che attendere il verdetto finale della Autorità Garante: le risultanze dell’istruttoria.

A.G.C.M. – Non rimane che attendere il verdetto finale della Autorità Garante: le risultanze dell’istruttoria.
madama-butterfly

Madama Butterfly

Circa due mesi fa, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato inviò alle parti coinvolte nel procedimento, avviato nel maggio 2018, le risultanze dell’istruttoria, con l’accertamento dei reati contestati alla Federazione Italiana Sport Equestri nei confronti di ASI e GIA, in prima battuta, e SEF, aggregatosi in un secondo momento al procedimento.

Ieri, lunedì 17 giugno, c’è stata l’ultima audizione, in seguito alla quale – riteniamo entro 3-4 settimane al massimo – verrà comminata la sanzione alla Federazione Italiana Sport Equestri per i reati accertati in sede di istruttoria. Noi di #TEO ne parlammo in questo post (clicca qui per leggerlo), in cui non ritenemmo opportuno pubblicare il documento integrale, se non per alcuni stralci. Oggi, terminato il procedimento, dopo una breve riunione operativa, abbiamo deciso di renderlo disponibile ai nostri lettori. Chi volesse capire cosa ha fatto la dirigenza FISE nei confronti degli EPS sarà largamente soddisfatto, e potrà allo stesso tempo farsi una idea.

Noi la nostra idea già l’abbiamo: questa dirigenza deve essere COMMISSARIATA! Siamo anche consapevoli che un commissariamento, o arriva direttamente dal CONI, solito lavare i panni sporchi in casa (quindi la vediamo dura, visti anche i rapporti di amicizia personale tra i due pro tempore, l’Innominabile e Malagò), oppure per “sollevazione popolare”, quindi per il tramite dei Presidenti dei Comitati Regionali…i quali, però, passateci il termine, o sono strenui difensori ed amici dell’Innominabile (vedi, a titolo esemplificativo non esaustivo, Comitato Regionale Umbriaa proposito, la Bianconi si dimette a fine anno, perché vuole candidarsi come Consigliere nazionale alla prossima tornataComitato Regionale Puglia e Comitato Regionale Campania), o cercano di sopravvivere…o peggio, sono dei conigli, che cercano di barcamenarsi alla ricerca dell’eterna soluzione cerchiobottista.

Quindi, al solito, non succederà nulla.

Per intanto vi auguriamo una buona lettura. Fatevi una vostra idea. Stiamo anche valutando di cambiare il nomignolo dell’attuale Presidente pro tempore della F.I.S.E.: da “l’Innominabile” a “il Rosicone“.

AGCM: Risultanze Istruttorie

gc

Annunci

A.G.C.M. rinvia la chiusura della fase istruttoria: una Piazza di Siena all’insegna dei selfie e delle pacche sulle spalle per l’Innominabile.

A.G.C.M. rinvia la chiusura della fase istruttoria: una Piazza di Siena all’insegna dei selfie e delle pacche sulle spalle per l’Innominabile.

Si dovrà attendere ancora poco meno di un mese per conoscere le sorti della F.I.S.E. targata “Innominabile”: il nostro è riuscito a garantirsi una Piazza di Siena tranquilla e serena, ottenendo una proroga della fase finale dell’istruttoria dal 21 maggio 2019 al 17 giugno p.v..

Chi non sapesse di cosa stiamo parlando, clicchi QUI.

Sarebbe stato effettivamente imbarazzante per il Presidente pro tempore della Federazione Italiana Sport Equestri essere al centro del circo mediatico di Piazza di Siena e dover spiegare – magari all’Icardi della situazione in diretta televisiva – le ragioni per cui la F.I.S.E. fosse stata condannata al pagamento di una sanzione amministrativa milionaria, a causa della politica spregiudicata e vessatoria messa in atto dalla dirigenza federale, che ha portato l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a prefigurare il reato di abuso di posizione dominante.

WhatsApp Image 2019-05-16 at 14.05.33.jpeg

Tant’è! Mentre l’Innominabile si fa i selfie insieme al Ministro Matteo Salvini a Piazza di Siena – forse convinto di aver vinto il concorso “Vinci Salvini” – a chi gli chiede qualcosa in merito al procedimento A.G.C.M. in corso, si limita a rispondere: “Pagheremo la multa…”, forse dimenticandosi che, sanzioni amministrative a parte che potrebbero variare da un milione e mezzo a 8 milioni “e spingi”, secondo i calcoli fatti leggendo il documento A.G.C.M., F.I.S.E. si ritroverà quasi sicuramente a dover risarcire in sede civile i soggetti che hanno promosso l’azione dell’Autorità Garante: ASI, GIA e SEF.

WhatsApp Image 2019-05-20 at 15.39.24.jpeg

…un milione qui…un milione là…un milione lì…praticamente chi si tessera alla F.I.S.E. contribuisce a pagare i casini che combina l’Innominabile: forse è per questo che lo slogan di Piazza di Siena 2019 “Eternity starts here” – pare – fortemente voluto dal Presidente stesso – rievoca necrologi o epitaffi in inglese maccheronico…Lui stesso è consapevole che sta seppellendo la Federazione sotto una montagna di debiti, che in confronto Croce e Paulgross paiono dei dilettanti allo sbaraglio.

p.s. – noi – non ce ne vogliate male – quando vediamo quello spot del concorso ippico di Villa Borghese, tocchiamo ferro. E testimoni giurano di aver visto un gatto nero (castrato) che portava le zampe in posizione inequivocabile alla vista di quella scritta.

gf

A.G.C.M. – 5 MILIONI DI EURO DI SANZIONE A F.I.S.E. PER ABUSO DI POSIZIONE DOMINANTE???

A.G.C.M. – 5 MILIONI DI EURO DI SANZIONE A F.I.S.E. PER ABUSO DI POSIZIONE DOMINANTE???

v_for_vendetta_guy_fawkes_face_mask_for_masquerade_halloween_costume_3_-wp1060880912039Nel silenzio più assordante che contraddistingue l’orientamento della comunicazione attuale della Federazione Italiana Sport Equestre, volta a nascondere sotto una coltre di notizie a volte ridondanti le magagne più grosse, è uscito un documento di 69 pagine, di cui riportiamo l’intestazione qui di seguito.

Schermata 2019-04-30 alle 16.52.36.png

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato si è espressa in merito al procedimento avviato nel maggio 2018 su segnalazioni di A.S.I. e G.I.A., cui si sono aggregati in seconda battuta anche SEF Italia e A.C.S.I., per accertare condotte improprie da parte della F.I.S.E., volte a limitare l’attività sportiva non agonistica considerata concorrente.

Avevamo trattato l’argomento quasi un anno fa in questo post (clicca qui, per leggere).

Che dire?

A questo giro, l’Innominabile e i suoi adepti hanno pestato un m*****e enorme.

Dalle risultanze dell’istruttoria apertasi con un accesso (l’anno scorso) da parte del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza in F.I.S.E. centrale – e nei comitati regionali Veneto e Lazio – sono emerse le risultanze che seguono.

Due infrazioni distinte rilevate a carico di F.I.S.E.:

  1. inottemperanza agli impegni resi vincolanti dall’A.G.C.M. con delibera dell’8 giugno 2011;
  2. abuso di posizione dominante;

Entrambe le infrazioni derivanti dalle condotte realizzate dalla F.I.S.E. (quindi dall’Innominabile) a partire dalla seconda metà del 2017 e attualmente ancora in essere!

Schermata 2019-04-30 alle 17.29.38.png

Schermata 2019-04-30 alle 17.30.13.png

La gravità dell’abuso di posizione dominante attuato dall’Innominabile e dai suoi adepti risulta anche dalla consapevolezza da parte di F.I.S.E. della illiceità delle condotte poste in essere. Quindi, oltre a violare accordi deliberati nel 2011, tale violazione è stata fatta consapevolmente. Bravi!

Ma veniamo alla parte più grave, che a parer nostro dovrebbe portare immediatamente al commissariamento di un Presidente pro tempore rosicone e sprovveduto, che con atti scellerati quale questo porterà la Federazione allo sfascio.

88f135a483ef01fac8d7b920488085e4_XL

Schermata 2019-04-30 alle 17.16.31.png

Schermata 2019-04-30 alle 17.17.36.png

Schermata 2019-04-30 alle 17.31.46.png

Schermata 2019-04-30 alle 17.32.24.png

Schermata 2019-04-30 alle 17.19.25.png

Schermata 2019-04-30 alle 17.20.40.png

Quindi…qualcuno avrà avuto la pazienza di leggere quanto riportato qui sopra…per chi non lo avesse fatto, il giochetto vessatorio messo in atto dalla premiata ditta Innominabile & Co. potrebbe costare alle casse della Federazione un importo in sanzioni amministrative (che quindi entrano nelle casse dello Stato) che potrebbe superare largamente i 5 MILIONI DI EURO.

€ 5.000.000,00

Sicuramente l’Innominabile verrà ricordato in secula seculorum.

Il 21 maggio p.v., alle ore 15:00, tutti con popcorn e generi di prima necessità (anche alcolici), perchè ci sarà la audizione del Presidente – o del legale incaricato, se non erriamo con un acconto di 15.000 euro, sempre a spese dei tesserati – a chiusura del procedimento della Autorità Garante.

Ad maiora.

gf

F.I.S.E. offre una convenzione a S.E.F., ma S.E.F. non è un Ente di Promozione Sportiva.

F.I.S.E. offre una convenzione a S.E.F., ma S.E.F. non è un Ente di Promozione Sportiva.
mosca

Il Consigliere Michele Mosca

“Spett.le SEF Italia

[…] Vi anticipiamo che sarete contattati nei prossimi giorni dal nostro Consigliere Michele Mosca per concordare e sottoscrivere la convenzione prevista dall’art. 2.a punto 3 del Regolamentò degli Enti di Promozione Sportiva approvato dal Consiglio Nazionale del CONI con deliberazione 1525 del 2014…”

SEF

Spett.li Presidente Marco Di Paola Consigliere Michele Mosca,

#TEO si pregia di portare alla vostra conoscenza la notizia che S.E.F. ITALIA NON E’ UN ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA, pur avendo la dicitura “Italia” nella propria ragione sociale (che conferisce comunque autorevolezza e prestigio al nome di questa società).

S.E.F. ITALIA S.S.D. A R.L. è una SSD a Responsabilità Limitata, “…ente portatore di interesse particolare che ha consentito l’inserimento nell’apposito elenco tenuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari…”, ma non è un Ente di Promozione Sportiva.

E’ sufficiente andare al seguente link, alla voce “CHI SIAMO” sul sito web di S.E.F. Italia per avere qualche notizia in merito:

https://www.sef-italia.it/index.php/chi-siamo/

E’ impossibile, giuridicamente parlando, applicare il Regolamento degli Enti di Promozione Sportiva ad una S.S.D. a Responsabilità Limitata, che non è un E.P.S..

#TEO peraltro, vi ringrazia per:

  • aver annunciato urbi et orbi sul sito federale questa futura convenzione non attuabile;
  • aver messo in copia alla lettera inviata a SEF Italia anche il Segretario Generale de CONI, Roberto Fabricini, portandolo di vostra sponte a conoscenza della vostra totale incompetenza in materia di E.P.S..

Alleghiamo la lettera inviata a S.E.F., per conoscenza.

Cordialità

#TEO

lettera